Franchi Horizon carabina da caccia bolt action - LaDoppietta

Vai ai contenuti

Menu principale:

ANDARE OLTRE …. CARABINA FRANCHI “HORIZON”
Il cacciatore da sempre ha innata e pulsante la ricerca dell’avventura. E’ parte di se stesso esplorare e spingesi oltre, scoprire i selvatici, gli ambienti e i tipi di caccia. E’ il suo DNA. Franchi lo accompagna in questo suo essere con la carabina Bolt Action HORIZON.

Carabina Franchi Horizon bolt action
La storia ci ha insegnato che il cacciatore è la massima espressione dell’uomo in termini di ricerca ed esplorazione e la maggior quantità di nuove terre scoperte dall’uomo deriva da esperienze venatorie, le uniche che permettono la conoscenza assoluta dei nuovi ambienti e di ciò che sono in grado di offrire. Questo è ciò che, tradotto in termini più comuni, si può rappresentare con la dizione “Spirito di Avventura” che un pò tutti noi seguaci di Diana, abbiamo dentro. Tale spirito che spinge ad “andare oltre” e ci rappresenta al meglio è anche nel patrimonio genetico di Franchi, brand che già fortemente presente sui mercati mondiali e nella mente dei cacciatori, potrebbe non aver bisogno di rilanciare ancora.

Ma lo stare su posizioni consolidate è cosa “contro natura” per il Direttore Bruno Beccaria ed il suo affiatatissimo staff ed esplorare il nuovo non può mai mancare nel loro pensare. Del resto Franchi lo fa dal lontano 1868, anno della sua fondazione e continua farlo oggi, continuando e rafforzando tale tradizione. Oggi, in Franchi, l’andare oltre si chiama HORIZON ossia orizzonte. E se ci pensiamo bene l’orizzonte è quel luogo fisico ove la terra più lontana incontra il cielo; è un punto mai fisso e andando nella sua direzione non lo raggiungiamo mai. Questo significa proiettarsi di continuo verso di esso, e Franchi assegnando alla sua nuovissima carabina bolt action il nome HORIZON ha confermato questo stile.

Superarsi di continuo non è facile, perché, siamo sinceri, andare oltre non è per tutti. Ma Franchi anche in questa occasione ha confermato che sa farlo. E’ andata oltre perché in quasi 150 anni non era mai giunta alla realizzazione di un “canna rigata” in configurazione Bolt Action. Ma è andata anche oltre perché è l’unico brand del prestigioso Gruppo Beretta ad aver oggi a catalogo tutte le tipologie d’arma. E’ da ritenere che Franchi continui ad andare oltre anche per il suo continuo mettere al centro dei suoi progetti produttivi il cacciatore con le sue esigenze … e se ci guardiamo intorno con attenzione scopriamo con sorpresa che non lo fanno in molti.

HORIZON quindi, per prima cosa significa esperienza densa di contenuti, in perfetta linea con lo stile Feels Right di Franchi.

Esplorando come sua consuetudine, le esigenze dei cacciatori moderni, Franchi ha individuato l’utilità della realizzazione di una bolt action di moderna concezione, attrattiva per il sempre maggior numero di nostri connazionali che si avvicinano alla caccia di selezione, ma che potesse avere un significativo interesse in quei luoghi (Africa, Asia, America) ove la tradizione venatoria del tiro di precisione a canna rigata, ha massima presenza.

HORIZON è a tutti gli effetti una bolt action che sintetizza secoli di sviluppo tecnologico e progettuale delle armi, ma inserisce significativi contenuti, specificatamente a lei destinati.

L’arma è proposta in uno struttura del blocco calcio-asta interamente realizzata in materiale sintetico. Badate bene non si tratta del conosciutissimo polimero ma di un particolare tecnopolimero contenente nel fibra di vetro che rende la carabina antiriflesso e che non genera fruscii di nessun tipo; e tutti noi sappiamo quanto importanti siano questi fattori nella attività venatoria. L’arma risulta straordinariamente grippante nei punti di presa del tiratore e particolarmente morbida al tatto tanto da attrarre la definizione Smooth Sense (sensazione di morbido al tatto). Proprio i punti presa sono stati oggetto di attenta analisi di Franchi che ha collezionato un ampio studio su tutte le posture tipiche del tiro venatorio, realizzando per queste sull’affusto specifici punti presa zigrinati con il brevetto ……, attenzione questa non riscontrabile in altre carabine di questa fascia di mercato. Il polimero ha predisposte le sagomature su calcio ed asta per alloggiare le manigliette per cinghia in dotazione nella confezione e per il montaggio del bipiede.

Carabina Franchi Horizon bolt actionCome noto, una delle criticità dell’arma rigata è la gran quantità di energia che viene scaricata sul tiratore e Franchi ha pensato per il calcio alla sua consolidata tecnologia che già utilizza con successo su altri modelli. La carabina è perciò dotata di calciolo TSA_ADV strutturato in forma elegante e contenente al suo interno un insieme di schiume poliuretaniche che sotto la spinta del rinculo si espandono, riducendo l’energia che viene scaricata alla spalla del 50%. Fattore di estremo interesse quando si arriva a sparare con i calibri di 7 mm o superiori. Il calciolo consente un importante livello di personalizzazione in lunghezze con tre disponibilità per 14,22 e 32 mm.

L’otturatore è quello che la storia dei bolt action ci ha consegnato, ma dotato di interessanti personalizzazioni che Franchi ha ideato. In primis l’apertura necessaria è di soli 60° – dovuta all’utilizzo delle tre alette di serraggio, cosa che permette un agevole riarmo gestito da una elegante manetta di forma conica, che rende impossibile il contatto anche con ottiche dai tubi molto grandi. Manetta molto bella nel suo design e sostituibile senza necessità di specifiche competenze ed attrezzature. C’è poi il sistema di bloccaggio che garantisce stabilità superiore per via delle tre alette che operano il serraggio. L’attenzione di Franchi alla massima sicurezza di utilizzo, nel caso in cui un innesco dovesse accidentalmente perforarsi, è esplicitata da due fori inferiori che garantiscono lo sfiato dei gas. Lo stesso codolo maggiorato consente inoltre una ulteriore deviazione dei gas, questa volta verso l’alto, così da tutelare al meglio il volto del cacciatore.

La sicura è gestibile in due posizioni fatore che agevola il cacciatore nell’apertura dell’otturatore che può avvenire anche quando l’arma si trova in condizione di sicura attiva.

Il gruppo scatto riflette il pensare moderno del brand di Urbino nella sua eleganza e nella sua ergonomia assoluta anche quando il rigore delle basse temperature è imperante e si caccia con i guanti e si deve accedere al grilletto in condizioni difficili. E’ di tipo tradizionale a due leve, molto personalizzabile nello sforzo di trazione e agendo semplicemente sulla vite di regolazione possiamo muoverci nell’intervallo compreso tra 0,9-1,8 kg. Per coloro che per pratica venatoria amano usare armi con stecher, in Horizon questo è previsto a richiesta e quindi opzionale. Il gruppo scatto ingloba anche il sistema di sgancio caricatore-serbatoio che completamente annegato nella struttura dell’arma ha apertura rotante e dotato di molla a lamina in grado di alloggiare a seconda del calibro da 3 a 4 munizioni.

franchi carabina caccia horizon bolt actionLa canna, da tutti considerata il cuore pulsante dell’arma rigata, è realizzata nei materiali più importanti oggi disponibili; perciò si è scelto l’acciaio al cromo-molibdeno e la realizzazione è effettuata con martellatura a freddo. E’ di tipo flottante, fattore che garantisce la massima elasticità garantita dal metallo e ciò è un fattore che ci mette indubbiamente tra le mani una balistica di alto livello. Dotata in tutti i suoi diversi calibri di filettatura di mezzo pollice con coprifiletto lappato.

Carabina Franchi Horizon bolt actionLa lunghezza della canna è di 56 mm per tutti calibri ad esclusione del .300 Win Mag (61 cm) . Per tale canna Franchi dichiara il dato di dato di 3 colpi in 1 MOA. Il passo di rigatura è di 10 pollici nel 243 Win, nel 270 Win mentre è di 11 pollici sul 30-06 Spfd, nel 308 Win e nel 300 Win Mag.

L’attacco dell’ottica è quello tipo del Regminton 700 e si sposa con la stragrande maggioranza delle basi dei gruppi ottici.

Le bruniture delle parti metalliche sono di alta qualità e il loro abbinamento con quello del materiale dell’affusto garantisce la più alta resistenza a tutti gli agenti atmosferici, sia quelli tipici delle alte latitudini sia quelle dei climi più torridi; ma non solo. Garantisce al meglio una funzionalità antiriflesso.

Un ultimo elemento ci preme sottolineare: la carabina ha connotati squisitamente venatori. Questo significa portarsela in giro in lunghe camminate sino alla posta, ed il fatto che Franchi abbia così ben lavorato da contenere il suo peso in 2,9 kg, la dice lunga su quanto il brand dalla F Orange, conosca al meglio le esigenze dei cacciatori.

Tentando di fare sintesi di un’arma di cui ci viene naturale parlare diffusamente, si può affermare che, abbinare una così grande quantità di connotati in una bellezza d’arma cosi elegantemente espressa dalle sue rotonde ergonomicità, non era esercizio troppo facile. Ma in Franchi ci sono riusciti stupendo anche per il fattore “prezzoal pubblico” che è fissato su 845 Euro. Con meno di 50 Euro in più, per chi lo desidera, si aggiunge lo stecher.

Franchi ha senza ombra di dubbio, centrato le aspettative del suo numeroso pubblico che crescerà ancora, perché quest’arma è e sarà in grado di far parlare molto di se.


Riccardo Ceccarelli

CACCIA E ARMI IL PORTALE DELLE ARMI DA CACCIA E DA TIRO



Tanti articoli sulle armi in produzione e sulle armi del passato. Ex ordinanza, munizioni altre utili informazioni.
Accedi al portale CLICCANDO QUI >>

------------------------------------------------------

Vuoi saperne di più sulla moderna ricarica a canna liscia. Abbiamo il più recente manuale che fa al caso tuo. E sempre in continuo aggiornamento tramite la rete internet!



Consulta e acquista CLICCANDO QUI >>

 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu